il cantante considerato “minaccia alla sicurezza nazionale”


Al Bano è stato inserito al numero 48 della “black list”

Al Bano è finito nella lista nera dell’Ucraina in un elenco che include 147 persone.

Il cantante di Cellino San Marco, infatti, insieme all’ex moglie Romina, è amatissimo in Russia e lui, a sua volta, si è speso, spesso, in parola di stima nei confronti di Vladimir Putin:

Lo sostengo da tempi non sospetti. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male

Poi, aggiunse:

Io sono stato in Urss, la Russia di oggi è diversissima, il cambiamento si vede. Putin poi ha bloccato la guerra in Siria dopo che il buon Obama voleva farla

Queste alcune delle dichiarazioni dell’interprete di “Felicità” alla stampa.

Commenti e attestati di stima che sono stati indicati motivi validi per includere l’artista in questa “black list” ucraina e indicarlo, addirittura, come “minaccia alla sicurezza nazionale”, come richiesto dal Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell’Ucraina.

E così, il Ministero della Cultura lo ha inserito al numero 48 di questo elenco che, tra i nomi, include anche quello di Michele Placido (lui al numero 103) che nel 2015 affermò:

Putin numero uno in Europa per politica estera», la sua Russia ortodossa, «a differenza del debole Occidente, è un baluardo contro l’Islam”, al quale in questo momento «vanno mostrati i muscoli»


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin