“Il 25 aprile non è una passerella, giusto festeggiare”


fico salvini 25 aprile

Roberto Fico, presidente della Camera dei Deputati, si è recato oggi a Sant’Anna di Stazzema, sul luogo in cui si consumò l’eccidio nazista nel 1994. L’esponente del Movimento 5 Stelle ha colto l’occasione per replicare al Ministro leghista Matteo Salvini in merito alla ricorrenza del 25 aprile.

“La lotta alla mafia è importantissima e va fatta ogni giorno – ammette Fico – ma il 25 aprile, che è la nostra giornata della Liberazione va festeggiata, ricordata. Non sono certo passerelle quelle che si fanno il 25 aprile, ma è grazie a quella giornata straordinaria che noi oggi possiamo andare a scuola liberamente, abbiamo una sanità pubblica per tutti, ci sono i diritti dei lavoratori, delle minoranze, c’è il pluralismo e non esistono distinzioni di sesso, razza, religione, o di opinione politica. Quindi il 25 aprile è giusto sfilare e festeggiare”.

Il vicepremier ha già preannunciato che non prenderà parte alle manifestazioni di commemorazione del 25 aprile, poiché vuole concentrarsi maggiormente sulla lotta quotidiana alla malavita. Fico, punzecchiato dai giornalisti proprio sull’argomento, ha voluto ribadire la natura antifascista delle istituzioni di cui si è dotata l’Italia dopo il “ventennio”.

“Le istituzioni sono di fatto antifasciste – insiste il presidente della Camera – . Oggi ricordiamo un crimine efferato in cui sono state uccise in modo spietato 560 persone. Dobbiamo ricordarci che la nostra Costituzione si fonda sull’antifascismo, sulle libertà individuali, sulla libertà di pensiero, sul pluralismo dell’informazione. E quindi dobbiamo difenderle sempre”.

Roberto Fico è stato invitato dal sindaco Maurizio Verona, che aveva chiesto alle più alte cariche dello stato di prendere posizione dopo che il primo cittadino di Condofuri, comune in provincia di Reggio Calabria, aveva esposto un quadretto con il giuramento del battaglione italiano delle Waffen Ss, responsabili di stragi come quelle di Sant’Anna di Stazzema.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin