Ikea: mamma licenziata, confermata legittimità provvedimento


Confermata dal Tribunale di Milano l'ordinanza che riconosceva la legittimità della decisione di Ikea di interrompere il rapporto di lavoro con Marica Ricutti "per la gravità dei comportamenti tenuti", la donna licenziata in quanto secondo il colosso svedese non riusciva a rispettare i turni. Per lei, madre di due bambini di cui uno disabile, i colleghi di Corsico fecero anche sciopero. "La decisione di oggi del Tribunale conferma l'ordinanza della prima fase di giudizio, rafforza e riconosce che Ikea ha avuto con Marica Ricutti un comportamento corretto e rispettoso della legge – ha commentato l'avvocato di Ikea Luca Failla -. Per il giudice, il licenziamento è avvenuto per giusta causa e motivato da gravi fatti documentati. Questa sentenza, per la seconda volta, smentisce le speculazioni e le ricostruzioni di parte dei mesi scorsi".


Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin