I temi che potrebbero uscire all’esame di maturità


temi maturita



Giugno mese si esami. Su tutti, l’esame di maturità. Una classe speciale quella di quest’anno perché la prima a contare tra gli esaminandi chi è nato nel 2000 e che, supponiamo, si approcci all’ultima prova esattamente come tutti gli altri, quindi con la stessa ansia.

La prima prova della maturità 2019 è prevista la prossima settimana, mercoledì 19 per l’esattezza, e si tratta, per tutti, del tema. Scuolazoo, la community online di studenti più grande d’Italia, decide come ogni anno di andare incontro ai suoi quasi 4 milioni di follower realizzando un sondaggio per capire quali potrebbero essere gli argomenti e gli autori più temuti ma, soprattutto, quali gli argomenti e gli autori che hanno più possibilità di essere scelti dal Ministero dell’Istruzione.

Il millennio ha partorito i suoi primi maggiorenni, come abbiamo già detto, eppure pare che gli incubi siano rimasti gli stessi, il 65% degli utenti di Scuolazoo infatti teme ancora Gabriele D’Annunzio e le possibilità che esca da quest’anno si raddoppiano dato che alla maturità 2019 le analisi del testo saranno due.

Alcuni mesi fa il linguista del MIUR Luca Serianni ha confermato che gli autori della Maturità 2019 saranno scelti fra tutti coloro che sono vissuti fra l’Unità d’Italia e oggi, quindi il cerchio, anche se di qualche impercettibile centimetro, si stringe, e alla fine i follower di Scuolazoo hanno pronosticato tre diverse eventualità.

La prima è che esca un autore che non esce da tanto e i nomi selezionati sono: Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Giosuè Carducci e Giovanni Pascoli.

La seconda è un grande classico, ovvero autori che festeggiano una ricorrenza e andando a spulciare ogni possibile data quest’anno vengono fuori i nomi di Italo Svevo (90 anni dalla morte) e Vittorio Alfieri (270 anni dalla nascita, ma qui saremmo fuori dala rosa di quelli nati dopo l’unità d’Italia).

L’ultima categoria è quella degli autori mai usciti in un esame di maturità, quindi anche forse i più temuti, tra questi gli utenti di Scuolazoo segnalano: Carlo Emilio Gadda, Tommaso Marinetti, Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Leonardo Sciascia e Dino Campana.

La letteratura italiana è tra le più complete, ampie e complesse del mondo, mai come a una settimana dall’esame di maturità ce ne si rende conto, mai come ad una settimana dall’esame di maturità la si maledice. Più facile, forse, fare qualche previsione sulla traccia di attualità, identificare i temi caldi, anche grazie ai social network, è un po’ più semplice e un po’ più inevitabile rispetto al passato; in più il MIUR ha dichiarato che la traccia d’attualità quest’anno tratterà temi vicini all’esperienza diretta di vita dei ragazzi. 

Sull’onda di questo suggerimento le opzioni al momento più quotate sono: la Brexit, l’incendio alla cattedrale di Notre-Dame, il crollo del ponte Morandi, bullismo/cyberbullismo e riscaldamento Globale.

Assai più complicato prevedere cosa potrebbe uscire dall’ultima delle buste, quella con i titoli delle tracce argomentative, che spaziano dalla tecnologia alla storia all’arte; c’è chi non ha potuto fare a meno di notare che quest’anno ricorrono i 500 anni dalla nascita di Leonardo Da Vinci, ma anche altre tematiche come immigrazione e razzismo risultano essere particolarmente citate.

Tante tematiche e tutte molto diverse, brutta annata insomma per chi ha ereditato dal fratello maggiore la famigerata “cartucciera” da infilare sotto la camicia e piena zeppa di temi già compilati (vecchissimo stratagemma ormai, si spera, andato in disuso). Comunque i sondaggi e le discussioni riguardo il “tototema” proseguiranno sulle pagine Instagram di Scuolazoo “Il Maturando Disperato” e “ScuolaZoo_Official”.

L’ultimo sforzo della propria vita di liceali è dietro l’angolo e una volta messo alle spalle potrà cominciare un’estate storica per questa classe dei 2000, un’estate da godere al massimo, anche perché da settembre poi si ritorna alla realtà e, proprio riguardo la vita, si comincerà a fare sul serio. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin