I taxisti di New York nella giungla della gig economy



Di tutte le età, le razze, le personalità e gli umori -foderati nel riconoscibilissimo abitacolo giallo forte- i taxisti newyorkesi sono parte del Dna della città – come l’Empire State Building, i bagels con il cream cheese, i musical di Broadway, la Statua della libertà. Spesso il primo essere umano con cui un «forestiero» interagisce quando atterra a Kennedy, sbuca in strada dal magnifico atrio della Grand Central Station o dai meandri del Port Authority Bus Terminal, il taxista newyorkese … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin