I licenziati post-golpe privati anche dei ricorsi



L’ondata di ricorsi che investe la Turchia trova un muro di fronte: 125mila dipendenti pubblici, licenziati dopo il tentato golpe del 15 luglio 2016 per presunti legami con associazioni terroristiche, sono oggi giudicati da una commissione nominata da Erdogan e i suoi ministri. Il report di Amnesty International, «Purga senza ritorno? Nessun rimedio per i lavoratori licenziati nel settore pubblico in Turchia», che esce oggi, ne denuncia la situazione: solo l’1,7% sono stati riammessi al lavoro. A seguito del tentato colpo … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin