I genitori di Renzi agli arresti domiciliari per il caso ‘cooperative fallite’


arresti domiciliari genitori renzi


Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono agli arresti domiciliari. Lo rivela il Corriere della Sera scrivendo che il provvedimento di cattura per i genitori dell’ex premier “è stato eseguito dalla Guardia di Finanza per i reati di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni”.

Entrambi sono accusati di aver provocato “dolosamente” il fallimento di tre cooperative dopo averne svuotato le casse ricavando così in maniera illecita svariati milioni di euro. Sono aziende collegate alla “Eventi 6”, la società di famiglia già finita sotto inchiesta proprio per una gestione allegra e la sparizione di fondi. Con loro è stato arrestato anche Gian Franco Massone, vicepresidente di una delle coop.

Ad eseguire la misura la guardia di finanza di Firenze che ha presentato le ordinanze di custodia cautelare a domiciliari emesse dal gip di Firenze per i delitti di bancarotta fraudolenta ed emissione e utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti. Tra gli arrestati, anche un altro imprenditore di Campo Ligure, in provincia di Genova.

Salta intanto l’incontro di presentazione del libro di Matteo Renzi in programma questa sera alle 21 al Circolo della stampa. Terminato l’appuntamento a Nichelino, nel Torinese, l’ex premier, secondo quanto si è appreso in ambienti del Pd, è ripartito per Firenze.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin