“I gay sono istigati dal demonio”


E ne ha anche per le donne “incapaci di concentrarsi” e l’aborto che “è un crimine”…

Il consigliere spirituale del ministro Lorenzo Fontana

Secondo quanto rivela l’Espresso nel numero in edicola domani, il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana ha un consigliere spirituale, un prete brasiliano, Don Vilmar Pavesi, che officia nella chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini a Roma e sarebbe molto vicino anche a Matteo Salvini e ad altri politici che frequentano assiduamente la sua parrocchia. È considerato il parroco della Lega e ha posizioni estremiste, che rimandano al Medioevo.

Vediamo alcune delle dichiarazioni che Don Vilmar Pavesi ha rilasciato alla giornalista dell’Espresso Elena Testi. Sulle donne dice:

“In questa Chiesa vengono solo uomini perché ci vuole uno sforzo mentale per seguire la messa in latino”

Sui gay dà il meglio di sé…

“L’omosessualità è sempre stata qualificata come un peccato contro natura. I gay sono istigati dal diavolo, dietro ogni peccato di sensualità e lussuria c’è la mano del maligno”

Ovviamente non sia mai che si possa considerare lecito l’aborto, che lui considera “un crimine”. Ma non basta, perché a farci capire come mai questo prete piaccia tanto alla Lega ci sono anche le sue posizioni contro i migranti. Che non sono quelle dettate dalla Chiesa di Papa Francesco, che invita all’accoglienza, perché secondo lui i migranti non scappano dalle guerre e bisognerebbe tornare agli antichi regni italici.

Dai suoi discorsi emerge come Don Vilmar Pavesi abbia posizioni davvero medievali (e non è un caso che reciti la messa in latino) e guardi a una nuova alleanza tra trono e altare, parlando di gerarchie, dipendenza e legame.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin