I confini aperti dell’identità



Era il primo giugno del 1863, in piena guerra civile, quando per la prima volta nella storia degli Stati Uniti una donna pianificò e guidò una operazione militare dell’esercito dell’ Unione. Non era una donna qualsiasi: Harriet Tubman era nera, nata schiava in una piantagione del Maryland da cui era fuggita nel 1849. Da quel momento era diventata una figura leggendaria nell’organizzazione dell’Underground Railroad, la rete sotterranea di appoggio agli schiavi fuggiaschi: di lei si diceva che non avesse «mai … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin