“Ho denunciato l’hater che mi aveva augurato la morte…”


Nadia Toffa è stata intervistata da Il Corriere della Sera.

Nadia Toffa, la Iena e una delle conduttrice dell’omonimo programma televisivo in onda su Italia 1, è stata intervistata da Il Corriere della Sera.

La conduttrice bresciana, come già sappiamo, sta lottando contro il cancro da oltre un anno. La Toffa, recentemente, si è riappropriata di un po’ di normalità grazie alla ricrescita dei capelli che, ovviamente, aveva perso a causa della chemioterapia.

Nadia Toffa, altrettanto ovviamente, non ha nascosto i propri timori e la propria ansia, assolutamente comprensibili. Le prime dichiarazioni:

È strano. Ti guardi e dici: “Oddio ma sono proprio i miei capelli!”. Quella sono davvero io. È tornare ad appartenere a se stessi. Io adesso ho riavuto i miei capelli e sono tornata a vivere un po’ di normalità, ma presto avrò un nuovo controllo e poi un altro ancora. Puoi solo sperare di guarire.

Nell’ultimo anno, Nadia Toffa, soprattutto a causa di alcune dichiarazioni riguardanti la malattia che sono state equivocate, è stata subissata da insulti, auguri di morte e, addirittura, minacce di morte.

La Toffa ha provato a cercare una spiegazione razionale a tutta questa cattiveria-social:

Perché avrei dovuto rinunciare a essere me stessa nei momenti difficili? Solo per un falso pudore? Non ci sto. Perché augurarmi la morte? È un periodo oscuro e difficile. La gente attraversa momenti duri, si sente privata di tante cose.

Nonostante ciò, Nadia Toffa ha comunque denunciato alla Polizia Postale, l’hater che le aveva augurato la morte:

Non l’ho fatto per me. L’ho fatto perché questi gesti possono ferire profondamente qualcuno più fragile di me. Penso ai ragazzini che si sentono bullizzati, alle ragazzine che per un insulto su Facebook possono soffrire in modi che nemmeno immaginiamo. Credo che sia una responsabilità che tocca alle persone con una grande visibilità.

Tornando a parlare delle sue paure, infine, i pensieri di Nadia Toffa sono rivolti soprattutto a sua madre:

Ho paura che mia madre resti sola. Penso che le madri non dovrebbero mai restare da sole, senza i figli. È troppo.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin