Guido Ceronetti, un asceta sedotto dall’inferno



Pieno di imperfezioni, di manie e di humour, ferito e senza il dono dell’illusione, come lo vide Cioran in uno dei suoi Esercizi di ammirazione, non si crede che, scomparso ieri a novantuno anni, Guido Ceronetti sia diventato infine un maestro, se non per una schiera di affezionati suoi lettori, per i quali maestro era da sempre. Radicalmente mite e mitemente radicale, fragile e forte insieme, la sua figura – per eccellenza antimoderna e naturalmente aristocratica nel pensiero – è … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin