Gravidanza | Nausea mattutina | Marijuana


Fumare marijuana per combattere la nausea mattutina non è una buona idea. La conferma arriva da questo studio.

gravidanza

Con il sempre crescente numero di Stati che legalizzano la marijuana a scopo ricreativo o medico, sono sempre più le donne che usano questa sostanza durante la gravidanza, probabilmente per la sua capacità di alleviare la nausea mattutina. Un nuovo studio condotto sui ratti dimostra però che l’esposizione alla cannabis colpisce il cervello di un feto in via di sviluppo, e può dunque danneggiare lo sviluppo del bambino.

Precedenti ricerche hanno dimostrato che i bambini nati da madri che hanno fumato marijuana durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di sviluppare problemi comportamentali oltre a problemi di apprendimento e di memoria.

La nuova ricerca offre ulteriori conferme a tali risultati. Gli esperti spiegano che l’effetto osservato nella progenie può variare in base alla loro età e in base al trimestre durante il quale i feti sono stati esposti al droga, nonché alla dose e alla via di somministrazione di questa sostanza.

Le sinapsi tra i nervi dell’ippocampo sono risultate ridotte nei nascituri esposti alla cannabis, e in base a quanto osservato dagli autori dello studio, la radice del problema sarebbe una riduzione delle molecole di adesione delle cellule neurali (NCAM), una proteina importante per il mantenimento della corretta connessione neurale e dei legami sinaptici.

Alla luce di quanto emerso, gli autori ritengono che sia necessario condurre ulteriori ricerche per scoprire se, quando e quanto sia sicuro l’uso di marijuana durante a gravidanza per alleviare la nausea mattutina.

via | ScienceDaily

Foto da Pixabay


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin