“Gli sbarchi in Italia potrebbero aumentare


Il caos in Libia di queste ultime settimane produrrà senza dubbio una nuova ondata di sbarchi verso l’Europa. Le stime parlano di almeno 6mila persone pronte a tentare il viaggio verso l’Italia, mentre sarebbero almeno 200mila i profughi attualmente in Libia in cerca di una vita migliore al di fuori dal Paese.

Il governo di Giuseppe Conte è ben consapevole delle conseguenze di queste nuove potenziali partenze – nelle prossime ore il Presidente del Consiglio prenderà parte al vertice con il vicepremier del Qatar Mohammed Al Thani e il vice di Al Sarraj, Ahmed Maitig – e oggi è stata la Ministra della Difesa Elisabetta Trenta a confermare la possibile emergenza.

Intervenuta a Circo Massimo su Radio Capital, Trenta parla chiaro:

Gli sbarchi in Italia potrebbero aumentare a causa della situazione in Libia. Non è utile usare certe occasioni per fare politica, in questi casi bisogna lavorare tutti nella stessa direzione per arrivare alla soluzione migliore.

Elisabetta Trenta, in quota Movimento 5 Stelle, non è d’accordo con la politica dei porti chiusi voluta dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini e ha precisato che se davvero si arriverà a delle partenze di massa, l’Italia non potrà far altro che accogliere i profughi:

Se si dovesse arrivare alla guerra, non avremmo migranti ma rifugiati. E i rifugiati devono essere accolti. Bisogna che qualcuno si concentri molto di più sulla sicurezza del Paese.

E ha ribadito il concetto:

Come pensiamo di poter gestire questo futuro con la chiusura dei porti? È impossibile, bisogna lavorare su una soluzione alternativa. Non sono quella che dice ‘apriamo a tutti’, assolutamente no, però ragioniamo sul futuro perché prima o poi questo futuro ci sfugge di mano.

Matteo Salvini, grande sostenitore dei porti chiusi, non ha ancora replicato alle parole della Ministra Trenta, ma si preannuncia un nuovo scontro tra i vertici dell’esecutivo.

Elisabetta Trenta


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin