“Gli elettori di Lega e M5S sono stati truffati”


L’ex Premier espone tre fatti e fa una domanda sui social.

Matteo Renzi su bugie di Di Maio e Salvini

L’ex Premier ed ex segretario del PD Matteo Renzi oggi ha scritto un post sui suoi account social in cui pone “tre fatti e una domanda” (questo è proprio il “titolo” del post). In particolare fa riferimento a delle affermazioni che gli attuali vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno fatto durante la campagna elettorale dello scorso anno e che sono stati in qualche modo modificati, se non addirittura ribaltati, negli ultimi mesi. Renzi scrive:

“Tre fatti e una domanda

1- gli immigrati irregolari non sono 600.000 come Salvini ha urlato in campagna elettorale, ma meno di centomila. Chi lo ha confessato? Lo stesso Salvini qualche giorno fa.

2- il reddito di cittadinanza non darà 780€ a cinque milioni di poveri come diceva Di Maio ma in media meno di 500€ a qualche centinaio di migliaia di persone. Chi lo ha confessato? Il capo dell’Inps scelto da Di Maio.

3 – non c’è il taglio delle accise promesso ‘al primo consiglio dei ministri’ ma la benzina ha superato i due euro. La flat tax più volte promessa è sparita, come è sparita la crescita del PIL”

A questo punto il senatore dem, dopo aver esposto i tre fatti, arriva a una conclusione e pone la sua domanda:

“Dopo un anno si può dire: hanno vinto le elezioni raccontando una montagna di bugie.

La domanda. C’è qualche fan leghista o grillino in grado di replicare civilmente nel merito a queste banali osservazioni?”

E su Twitter, più brevemente, Renzi ripete lo stesso concetto:

“Ricapitolando. I ‘clandestini’ non sono 600.000 come urlava Salvini. I poveri non sono 5 milioni come urlava Di Maio. Le accise non sono diminuite, la #FlatTax è sparita, le cifre del RDC non sono quelle promesse. Alla fine i TRUFFATI sono quelli che hanno votato Lega e 5 Stelle”


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin