Giornata Mondiale dell’Acqua | Bere


Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua. Ecco perché non dovremmo mai sottovalutare l’importanza del bere per il benessere dei bambini.

Giornata Mondiale dell'Acqua

Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua, una ricorrenza fortemente voluta dalle Nazioni Unite e istituita nel 1992 per ricordare l’importanza dell’acqua corrente e promuovere una gestione sostenibile delle risorse. In questa importante giornata, la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ci dà utili consigli sull’importanza del bere per il benessere dei bambini. La corretta idratazione è fondamentale, come ricorda il Dottor Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS:

L’acqua è elemento essenziale per via delle numerose funzioni che svolge nell’organismo: regola la temperatura corporea, elimina le tossine, aiuta il corpo ad assorbire i nutrienti, trasforma il cibo in energia, trasporta l’ossigeno e i nutrienti alle cellule. Una corretta idratazione garantisce anche un adeguato apporto di sali minerali, disciolti nell’acqua di fonte. Per tutti questi motivi, una corretta alimentazione prevede l’assunzione di acqua tutti i giorni, a qualunque età.

Quanta acqua deve bere un bambino

Il dottor Leo Venturelli, Responsabile comunicazione SIPPS, ci ricorda che la quantità di acqua da assumere ogni giorno dipende dall’età del bambino, dalla dieta giornaliera e da fattori esterni come malattie, attività fisica, temperatura ambientale. In caso di febbre è necessario bere di più, così come quando si fa sport e quando fuori è caldo o ci si trova in ambienti dove la temperatura è alta. Ecco uno schema orientativo in base all’età:

  • Dai 4 ai 10 anni: 1100 ml (un litro e 100 ml)
  • Adolescenti: 1500-2000 ml (un litro e mezzo/due)

I bambini, soprattutto i più piccoli, non hanno lo stimolo della sete, quindi dobbiamo dare il buon esempio e proporre loro più volte al giorno un bicchiere di acqua. Di solito il bambino ha necessità di bere quando ha mal di testa, nausea, crampi muscolari, sensazioni di freddo. Controllare anche il colore delle urine è fondamentale: si parla di disidratazione quando sono scure e concentrate.

Foto Pixabay


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin