giornalista uccisa, Nuova Ira ammette responsabilità e si scusa


Nordirlanda Nuova Ira ammette responsabilità morte giornalista

Lyra McKee/Twitter


L’ultima foto postata su Twitter da Lyra McKee durante la notte




l gruppo armato repubblicano Nuova Ira ha ammesso le proprie responsabilità nell’uccisione della giornalista Lyra McKee durante gli scontri a Londonderry. Con una dichiarazione a “The Irish News”, la Nuova Ira “porge le più sincere scuse al partner, alla famiglia e agli amici di Lyra McKee per la sua morte”.  

McKee, 29 anni, è stata colpita alla testa nella notte fra giovedì e venerdì durante gli scontri fra repubblicani e polizia nel quartiere di Creggan. Mentre ammette la propria responsabilità, la Nuova Ira tenta di giustificare le sue azioni sostenendo che è stata uccisa durante un attacco a “forze nemiche” e ha accusato la polizia di provocare la rivolta che ha preceduto la sua morte. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin