Gerusalemme, Yemen, Siria: tutte «bombe» Usa



Siria, Yemen, Palestina, Israele e, naturalmente, Donald Trump. Nomi e luoghi che hanno segnato le cronache mediorientali nel 2018. Dando seguito al passo mosso il 6 dicembre 2017, quando ha annunciato il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele, il presidente americano ha ordinato il trasferimento, lo scorso 14 maggio, dell’ambasciata Usa da Tel Aviv nella città santa. Una giornata caratterizzata da proteste palestinesi e da critiche internazionali. Quel giorno oltre 60 palestinesi sono stati uccisi a Gaza, colpiti dal fuoco … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin