George Clooney, estradata la truffatrice. Inventò linea di abbigliamento a suo nome


Del caso si era occupato anche Striscia la notizia. La coppia aveva anche falsificato delle foto con l’attore americano.

Erano stati fermati il mese scorso in Thailandia, dove vivevano all’interno di una villa di lusso. A loro carico pendeva un mandato di arresto internazionale per diverse truffe messe a segno, tra cui quella nei confronti di George Clooney. Ribattezzati “Italian Bonnie e Clyde”, la componente femminile del duo, la 45enne Vanja Goffi (Francesco Galdelli è invece rimasto in Thailandia in attesa di processo) è giunta in Italia in seguito al provvedimento di estradizione.

La coppia era riuscita a creare perfino una linea di abbigliamento sfruttando il nome di George Clooney, che aveva anche testimoniato a Milano. Della storia si era occupata anche Striscia la notizia, i cui inviati erano riusciti a incontrare la Goffi fingendosi interessati alla sua collezione di capi “firmati” da Clooney. Nel processo era venuto fuori che i due avevano in effetti falsificato e apposto la firma della star hollywoodiana alla totale documentazione della griffe.

Erano anche state rese false le fotografie che lo ritraevano con i processati. In uno scatto la Goffi aveva sostituito il suo volto a quello di un’attrice che era con Clooney. Il divo avrebbe detto nella sua testimonianza show in un’aula di tribunale blindata, secondo quanto riporta il Corriere della Sera : “C’è una foto dove fumo. Io non fumo e non ho questo orologio e non porto questi jeans a pinocchietto“.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin