Gaza, presto liberi i tre carabinieri assediati dai miliziani di Hamas


Il console Fabio Sokolowicz ha mediato per ore con il ministero degli Interni di Hamas.

Aggiornamento – Entro la mattinata dovrebbero essere liberi di lasciare Gaza e tornare a Gerusalemme i tre carabinieri del “nucleo scorte del consolato italiano che da lunedì erano rimasti assediati da Hamas in una sede Onu a Gaza City.

Il console a Gerusalemme Fabio Sokolowicz ha mediato per ore con il ministero degli Interni di Hamas a Gaza ed è riuscito a chiarire che i tre sono effettivamente militari italiani con immunità diplomatica. Di conseguenza Hamas avrebbe garantito che i carabinieri in mattinata potranno lasciare la sede Onu per rientrare a Gerusalemme.

Gaza, 3 carabinieri assediati dai miliziani di Hamas

Tre carabinieri in servizio al Consolato d’Italia a Gerusalemme Est da ieri si trovano sotto assedio in una sede dell’Unwra (Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione) a Gaza, circondata dalle forze di sicurezza di Hamas. I tre appartengono al nucleo scorte del consolato italiano e, stando a quanto riportano alcuni media palestinesi, si sono rifugiati all’interno della sede dell’Onu dopo aver eluso i controlli di un posto di blocco.

Al momento non è chiaro il motivo per il quale i tre militari non abbiano rispettato l’alt e neanche per quali ragioni si trovassero nella Striscia di Gaza. Pare che tra i carabinieri e le forze di sicurezza di Gaza ci sia stato anche un conflitto a fuoco prima di arrivare a questa fase di stallo.

Secondo quanto riportato dalla radio militare israeliana, i miliziani di Hamas avrebbero “dubbi sulla loro identità e sospettano che gli italiani siano delle forze speciali israeliane sotto mentite spoglie“. Il Jerusalem Post ha invece riportato la notizia in base alla quale sarebbe già intervenuto l’ambasciatore italiano in Israele Gianluigi Benedetti, che avrebbe incontrato uno dei capi di Hamas, Ismail Haniyeh, per chiedergli di mettere fine all’assedio che impedisce ai 3 carabinieri di lasciare la sede dell’Unwra. Una circostanza, questa, smentita dalla Farnesina.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin