Galeotta fu la Costituzione



È cominciata con l’inno di Mameli e le fotografie di due mondi completamente opposti: da un lato, i dieci giudici della Corte costituzionale, ricevuti con tutti gli onori, che impettiti sul palco del teatro di Rebibbia ascoltano in silenzio o mimano appena le parole, e dall’altro la platea di oltre 250 detenuti, tra cui una ventina di donne, che intonano a squarciagola Fratelli d’Italia come fosse il loro canto di libertà. Ed è finita con un’unica immagine potente: strette di … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin