Furti con spaccata, sgominata organizzazione nel cosentino


Furti con spaccata, sgominata organizzazione nel cosentino

 Carabinieri


 L’ingresso della tenuta di Massimo Marrelli in cui si trovava il cantiere dove è avvenuta la frana




I carabinieri hanno effettuato un’operazione, nei Comuni di Celico, Cosenza, Corigliano Rossano e Napoli, contro un’organizzazione dedita ai furti “con spaccata”. L’indagine, avviata nel mese di settembre del 2016 dalla Compagnia Carabinieri di Paola e coordinata dalla procura di Paola, ha consentito di documentare l’azione di un gruppo criminale, composto da pregiudicati italiani e romeni, specializzato in furti, con la tecnica della spaccata, ai danni di esercizi commerciali.

L’accusa è di furto pluriaggravato continuato ed in concorso. Gli indagati, dopo un sopralluogo per individuare i possibili obiettivi, prevalentemente distributori di benzina, bar, edicole, sale giochi e rivendite di pneumatici, erano soliti impiegare veicoli precedentemente rubati, tra cui anche uno scuolabus, come arieti per lo sfondamento delle saracinesche.

Il gruppo criminale avrebbe effettuato almeno 13 furti aggravati, di cui 2 tentati, colpendo principalmente nelle province di Cosenza, Reggio Calabria, Catanzaro e Taranto, con un provento complessivamente quantificato in 200.000 euro, Rubati anche 4 mezzi di trasporto. I dettagli dell’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso la Procura della Repubblica di Paola, alle ore 10,30. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin