Frida vestimentaria



Alla sua morte nel luglio del 1954, nella stanza accogliente della Casa Azul, Frida Kalho aveva sul comodino un’edizione delle Foglie d’erba di Walt Whitman: un volume, ricordato con passione nell’epistolario della pittrice, che contiene il lirico elenco del Poem of Faces e la sua pausa sommessa sui volti degli artisti, visi puri, stravaganti, luminosi e interroganti, aperti al dialogo con l’interlocutore empatico, rivolti inesorabili allo sguardo del passante distratto. Fa bene Claire Wilcox, nel catalogo della mostra Frida Kahlo: … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin