foto spia degli interni della nuova elettrica


La gamma auto elettriche di BMW é pronta ad arricchirsi con l’arrivo della i4: berlina simile per design e segmento di appartenenza alla più tradizionale serie 4. Le foto scattate durante gli ultimi collaudi su strada, mostrano in anteprima come dovrebbero essere gli interni di questa nuova vettura, che non sembrano differire molto da quelli già presenti sulle BMW di ultima generazione


Il futuro elettrico di BMW si fa sempre più presente, con lo sviluppo di nuove vetture a zero emissioni pronte ad arricchire la gamma dell’elica bavarese. Tra queste, la futura i4 é ormai da diverso tempo in avanzato sviluppo, tanto che le ultime foto mostrano in anteprima come dovrebbero essere gli interni della prossima berlina elettrica.

A ben vedere, l’abitabilità non sembra differire molto da una tradizionale BMW con motore termico: l’impostazione del sistema di infotelematica parrebbe la medesima di quella già disponibile sulle vetture di ultima generazione del gruppo, con un grosso schermo a sbalzo collocato al centro della plancia e il quadro strumenti interamente digitale. Nessuna rivoluzione tecnologia dunque, ma solo un’approfondimento della già ottima ergonomia e dotazione di contenuti del marchio.

Bisogna comunque considerare che la i4 é costruita sfruttando la piattaforma CLAR, progettata per accomodare automobile alimentate sia a combustibli fossili che a energia elettrica. Non é quindi inverosimile aspettarsi che la i4 venga costruita sulle stesse linee produttive della berlina Serie 4. Proprio con questo modello, inoltre, condivide l’aspetto estetico, simile per stile e proporzioni con alcuni ovvi dettagli a differenziare le due vetture, come la mancanza di prese d’aria all’anteriore per l’elettrica.

La i4, infine, sembra avere un assetto leggermente rialzato rispetto alla Serie 4, forse per permettere un alloggiamento più pratico delle batterie. Per quanto riguarda l’autonomia, BMW assicura che la sua prossima berlina elettrica potrà percorrere circa 600 km, andando così a competere con le auto elettriche Model S e Model 3 prodotte dall’americana Tesla.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin