Foto ministro Toninelli sorridente davanti modellino Morandi da Vespa


Dopo le accuse il ministro si difende su Facebook: “Foto innocua. Chi la usa è un burattino al soldo di chi finanzia certa stampa”

toninelli-sorridente-plastico-ponte-morandi.jpg

Il Ministro Danilo Toninelli ospite da Vespa posa sorridente di fronte al plastico del nuovo Ponte Morandi e scatta la polemica. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, esponente di spicco dei 5 Stelle, sorride mentre maneggia il modellino del ponte crollato il 14 agosto, dimenticando forse per un attimo le 43 vittime e tutti problemi per gli sfollati e per un’intera Città.

Toninelli viene ritratto sorridente da varie angolazioni in quello che una volta il M5s definiva “il salotto dell’establishment” come qualche utente fa notare sui social. “Il solito salotto, i soliti modellini, le solite facce: questo è tutto ciò che resta dopo trenta giorni dal disastro di Genova” commenta il deputato di Liberi e Uguali Nicola Fratoianni.

Ma è su Twitter che la bufera social impazza per Toninelli sorridente di fonte al plastico del Ponte Morandi, tra chi lo accusa di ridersela e “giocare” con il modellino di un ponte crollato provocando decine di morti e chi ironizza sulla “diversità” dei 5 Stelle:

Toninelli ha replicato poi su Facebook prendendosela tra l’altro per l’uso fatto di quegli degli scatti, per i quali aveva posato poco prima negli studi di Porta a Porta durante la registrazione della puntata: “Ho sofferto e soffro ogni giorno per Genova e per i genovesi. Dal 14 agosto lavoro incessantemente per ridare dignità ad entrambi. La prova è scritta nera su bianco nel decreto Genova (…). Chi usa una innocua fotografia con il plastico di Vespa per cercare di far credere il contrario, è solo un burattino al soldo di chi finanzia certa stampa”

Toninelli era già incappato in una polemica simile, proprio a pochi giorni dal crollo del ponte Morandi quando da una località marittima aveva postato sui social una sua foto sorridente in compagnia della moglie.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin