Focolaio di morbillo in ospedale a Trieste: un morto e sei contagi


A Trieste attivo un focolaio di morbillo all’ospedale Maggiore che ha coinvolto anche dei sanitari e ha portato alla morte di una persona. Il direttore del dipartimento di infettivologia dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (Asuits), Roberto Luzzati ha dichiarato all’ANSA: Non possiamo parlare di epidemia, ma dobbiamo parlare di focolaio. Si tratta, stato spiegato durante un incontro con la stampa, tra gli altri, di una donna di 58 anni con una forma grave della patologia, di due operatori sanitari – che non avevano effettuato la profilassi – e di altre due persone, immunodepresse. Uno di loro deceduto per le complicazioni di una polmonite, l’altro in condizioni critiche. In tutto sarebbero sette persone dai 23 ai 74 anni. Gli infetti sarebbero stati individuati in diversi reparti degli ospedali Maggiore e di Cattinara.

Come si riconosce e si cura il morbillo? È pericoloso e per chi?


Che cos’è


Tasso di vaccinazione non sufficiente

In una nota della direzione sanitaria si legge che sono in atto tutte le azioni di profilassi previste nei confronti dei dipendenti e dei pazienti potenzialmente a rischio. Il direttore sanitario della stessa Asuits, Aldo Mariotto, ha ribadito che le azioni di vaccinazione stanno coinvolgendo 200-250 soggetti tra dipendenti, fornitori e famigliari. Era abbastanza prevedibile che prima o poi vi fosse un focolaio perch il tasso di vaccinazione molto basso – ha spiegato Riccardo Tominz, direttore del dipartimento di Igiene e Sanit pubblica – e solamente la fascia 1-17 anni risalita al 90%. A livello locale all’86,5% e siamo al di sotto della soglia dell’immunit di gregge che del 95%.

I dati italiani

In Italia l’ultimo bollettino sul morbillo diffuso a settembre dall’ISS (Istituto superiore di sanit) parla di 2.248 casi, secondo un trend che fa registrare una diminuzione generale. Ci sono anche due decessi in adulti, di 29 e 51 anni (avvenuti in Sicilia) che si sommano alla vittima di Trieste. La copertura vaccinale del 2017 era per il Paese al 91,7%, per il Friuli Venezia Giulia all’86,5%.

I costi di un singolo focolaio di morbillo: l’analisi Usa (LEGGI)

20 ottobre 2018 (modifica il 20 ottobre 2018 | 16:36)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin