Fiorello in Rai si, ma lontano dall’Auditel


La trattativa dello showman siciliano verso il ritorno in Rai

Pare esserci un denominatore comune nella trattativa che starebbe riportando Rosario Fiorello alla corte del cavallo di viale Mazzini. Secondo le informazioni che trapelano da più parti l’ex codino d’Italia sta discutendo con i vari dirigenti Rai di una sua futura utilizzazione che riguardi la piattaforma Rai Play, quella roba che ti permette di vedere e rivedere i programmi televisivi di ieri e di oggi ovunque grazie a degli apparecchi portatili e che secondo le intenzioni degli attuali occupanti delle poltrone dirigenziali Rai, dovrebbe in futuro ospitare sempre di più dei contenuti originali.

Volto di questa piattaforma e pure protagonista di alcuni momenti diffusi attraverso Rai Play potrebbe essere l’ex conduttore di “Non dimenticate lo spazzolino da denti“. Non solo Rai Play però, come scritto da Dagospia, Rosario Tindaro Fiorello si è materializzato presso gli studi di Rai Radiodue dove ha fatto visita al programma condotto da Luca Barbarossa “Radiodue social club”. La visita di Rosario Fiorello a Radiodue pare servisse per fare una specie di primo sopralluogo negli studi dove registrerà i suoi contenuti per Rai Play.

In tutto questo finora appare abbastanza chiaro che tutto ciò che farà Rosario Tindaro Fiorello in Rai sarà in luoghi non misurati da Auditel. Sappiamo bene quanto Fiorello tema ed abbia paura dei fantomatici numerelli delle dieci del mattino. Di certo i suoi contenuti di Rai Play sarebbero pure perfetti per diventare un programma vero e proprio da trasmettere su una rete Rai generalista, magari subito dopo il Tg1 delle ore 20 e prima di Soliti ignoti, ma il terrore delle 10 del mattino sarà duro da superare per il bravo fantasista siciliano, ma non è detta l’ultima parola.

Intanto però, stando alle notizie che si apprendono, Fiorello in Rai si, ma lontano dall’Auditel, almeno per ora…


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin