Ferrari P80/C, l’ultimo bolide pronto per ruggire in pista


Si chiama Ferrari P80/C. E’ un esemplare unico nato su un preciso input di un cliente, un profondo conoscitore del mondo Ferrari, che proviene da una famiglia di grandissimi appassionati ed estimatori del marchio ed egli stesso un collezionista delle vetture di Maranello. L’idea di partenza era quella di realizzare una sport prototipo moderna che si ispirasse a icone della storia della Ferrari, come la 330 P3/P4 da un lato, alla Dino 206 S del 1966, dall’altro. L’obiettivo del Centro Stile Ferrari stato quello di creare un’auto risolutamente moderna, senza grosse concessioni al passato, se non nel fatto di ricreare la sensualit delle forme, attraverso parafanghi molto poderosi, costruiti per intersezione di superfici concave e convesse.

L’architettura

La base meccanica sulla quale lavorare caduta sul telaio della 488 GT3 da gara, non solo per le notevoli prestazioni che garantisce, ma anche per il fatto che il passo pi lungo di cui dispone, 50 mm rispetto a quello della 488 GTB, assicura maggiore libert nell’impostazione dell’architettura della vettura. Vista dall’alto, si pu facilmente osservare come la sagoma della vettura da una massima larghezza, all’altezza dell’asse anteriore, si stringa poi molto, creando un effetto molto sciancrato sul taglio porta posteriore, per poi riaprirsi, riallargarsi con forza sul posteriore. Questo tipo di architettura, particolarmente iconico, ben evidenziato anche dai montanti posteriori, ad arco rampante, che si staccano fisicamente dalla cabina. Da un lato i montanti abbracciano le prese d’aria, necessarie a raffreddare gli intercooler; dall’altro accompagnano la brusca differenza di quota tra il tetto e la superficie del cofano posteriore. Su richiesta del cliente la vettura stata concepita per avere una doppia anima: un assetto da gara, che prevede la presenza di un’ala riportata in carbonio, piuttosto vistosa, e ruote da pista monodado da 18 pollici, e una versione da esibizione, assolutamente priva di appendici aerodinamiche riportate, per valorizzare la purezza delle forme, in cui spiccano ruote da 21 pollici. Su prestazioni e prezzo nessuna informazione.

25 marzo 2019 (modifica il 25 marzo 2019 | 17:05)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin