fece bene Bill a non dimettersi per il caso Lewinsky


Usa, Hillary Clinton: fece bene Bill a non dimettersi per il caso Lewinsky



Hillary Clinton torna su una delle pagine più dolorose della sua storia personale e pubblica. In una intervista alla tv Cbs, l’ex candidata democratica alla Casa Bianca parla dello scandalo che nel 1998 coinvolse suo marito Bill, allora presidente degli Stati Uniti, e la stagista della Casa Bianca Monica Lewinsky. Nel corso della conversazione televisiva, Hillary ha difeso la scelta del marito di non rassegnare le dimissioni, aggiungendo di non essere d’accordo con chi oggi – anche alla luce del movimento #MeToo – sostiene il contrario. Clinton ha in passato argomentato come il contesto attuale del movimento sia totalmente diverso da quello in cui era maturato lo scandalo.

Dal versante democratico, come da quello repubblicano, sono ancora tante le voci di coloro che sostengono che Bill Clinton avrebbe dovuto fare un passo in dietro dopo essere stato messo in stato di accusa con un procedimento di impeachment nel dicembre del 1998, per aver mentito negando inizialmente affaire.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin