“Fai politica per un altro partito”


Secondo Calenda, Emiliano andrebbe espulso dal Pd.

Calenda contro Emiliano

Nonostante gli abbracci tra i vari Maurizio Martina, Matteo Renzi e Paolo Gentiloni alla manifestazione in Piazza del Popolo, il clima nel Partito Democratico non è poi così unitario come si vorrebbe. A litigare via Twitter sono Carlo Calenda, che alla manifestazione ci è stato e ne è rimasto soddisfatto, e Michele Emiliano, che, invece, non si è fatto vivo a Piazza del Popolo.

Il governatore della Puglia si è intromesso in una discussione tra utenti del noto social network, anche perché era stato taggato e dunque chiamato in causa, e, a coloro che discutevano sul fatto che dovrebbe essere cacciato dal Pd, Emiliano ha chiesto: “Chi avrebbe le palle di cacciarmi nel PD?” e a questo punto si è intromesso Calenda, che ha scritto:

“Michele fossi il Segretario è la prima cosa che farei. Hai passato gli ultimi anni ad accusare i nostri governi di qualsiasi nefandezza con insulti vergognosi. Fai politica per un altro partito. È una questione di rispetto per se stessi. Se non lo hai tu lo deve avere il PD”




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin