Erol a digiuno per il popolo curdo: «Alzate la voce, il silenzio ci uccide»



Erol Aydemir non tocca cibo da 15 giorni. I compagni di Ararat gli hanno destinato una stanza, poco dopo l’ingresso del centro curdo a Testaccio: un letto, due tappeti, un comodino con su i libri e una bottiglia d’acqua, una stufetta elettrica. Dal 21 marzo, giorno di Newroz, il capodanno curdo, Erdol è in sciopero della fame contro l’isolamento che da vent’anni il governo turco impone al leader del Pkk Abdullah Ocalan, nell’isola-prigione di Imrali. Mercoledì il medico lo ha … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin