era stato rapito in Nigeria


Il rapimento del 62enne era avvenuto a fine marzo.

Liberato Sergio Favalli

L’Aise, i servizi segreti italiani all’estero, hanno ottenuto oggi un altro importantissimo successo giungendo alla liberazione di Sergio Favalli, imprenditore 62enne di Moretta, nel cuneese, che risiede a Kaduna, in Nigeria, per lavoro, dove era stato rapito a fine marzo.

Per fortuna la prigionie per lui è stata molto breve, visto che in meno di due settimane è stato liberato. L’uomo, infatti si era trasferiti in Nigeria prima come impiegato presso Ferrero Plot Makero Road, poi ha avviato una sua attività imprenditoriale autonoma. È stato rapito il 30 marzo mentre, in auto, si recava da Abuja a Kaduna. Nella stessa area nera stato sequestrato in passato don Maurizio Pallù, anch’egli liberato.

Fin dal giorno del rapimento, l’unità di crisi del ministero degli Esteri italiano, l’Aise e l’ambasciata italiana ad Abuja hanno mantenuto i contatti con la famiglia che oggi ha ricevuto la bella e attesa notizia della liberazione di Sergio Favalli, che già in serata tornerà in Italia accompagnato dagli uomini dell’Aise che lo hanno liberato. Dell’indagine in Italia si sono occupati anche i carabinieri del Ros e il pm Sergio Colaiocco ha aperto un fascicolo d’indagine per sequestro di persona con finalità di terrorismo. Per l’Aise sono arrivati i complimento del vicepremier Luigi Di Maio attraverso un breve post su Twitter.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin