Elisabetta Canalis | Milano Moda Donna | Pellicce


A Milano Moda Donna l’appello di Elisabetta Canalis per dire basta alle pellicce.


Elisabetta Canalis appoggia ancora una volta PETA in occasione della Settimana della Moda di Milano. Dopo aver partecipato alla campagna “Meglio nuda che in pelliccia“, l’ex velina di Striscia la Notizia ha deciso di scrivere a Stefania Vismara, direttore generale della Camera Nazionale della Moda Italiana, per dire basta alle pellicce sulle passerelle.

La showgirl sarda sottolinea che è arrivato il momento di abbracciare il futuro della moda, vietando di fatto le pellicce. Molti marchi di moda italiani hanno già aderito al progetto Fur Free, da Gucci a Versace, da Furla ad Armani, di fatto abbandonando le pellicce. E c’è anche chi ha deciso di non usare mai più pelli esotiche nelle sue collezioni.

Elisabetta Canalis scrive a Stefania Vismara una lettera proprio a pochi giorni dall’avvio delle sfilate di Milano Moda Donna:

I consumatori hanno rifiutato la pelliccia da tempo, e il mondo della moda li sta seguendo. Da persona a cui importa sia degli animali che del futuro della moda, spero che prenderà quest’opportunità di dare un esempio compassionevole e progressista per tutti da seguire vietando la pelliccia della Settimana della moda di Milano.

Elisabetta Canalis a Milano Moda Donna

Gli animali non sono nostri da indossare, come sottolinea il motto di PETA che, in un recente sondaggio ha scoperto che l’86% degli italiani non approva l’uso di pellicce animali. Soprattutto per la sofferenza che sono costretti a subire gli animali, soffocati o picchiati a morte, intrappolati in trappole che possono farli soffrire per giorni, confinati in piccole gabbie di metallo, uccisi con scariche elettriche, gas o veleno.

È ora di dire basta alle pellicce. Molti marchi di moda lo hanno già fatto. Ma c’è ancora tanto da fare!




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin