Elezioni Europee 2019 | Data Italia


elezioni europee 2019

Le elezioni europee 2019, che si terranno nella prossima primavera, il 25 maggio in Italia, rischiano di sconvolgere la geografia politica del parlamento Ue. Lo sa bene l’attuale presidente della Commissione, il lussemburghese Jean Claude Juncker che un giorno sì e l’altro pure si scaglia contro la minaccia rappresentata dall’avanzata dei movimenti populisti in Europa.

Oggi da Vienna, dove si trovava per il centenario della fondazione della Repubblica austriaca, Juncker ha parlato della necessità di bloccare la marcia dello “stupido populismo e del nazionalismo finché siamo ancora in tempo”.

The Movement “in campo”

L’avanzata delle forze populiste e sovraniste in Europa, con Ungheria e Italia sorvegliate speciali, prodromi di un trend visto in ascesa, preoccupa ancora di più da quando queste possono operare “sotto l’egida” di The Movement, la rete sovranista creata da Steve Bannon. L’ex stratega politico di Donald Trump ed ex direttore di una testata online di estrema destra vuole unire tutti i populisti del vecchio continente in occasione del rinnovo dei parlamentari alle elezioni europee 2019.

Anche il Ministro dell’Interno italiano e vicepremier Matteo Salvini (come Marine Le Pen in Francia) ha aderito a The Movement, un successo per Bannon secondo il New York Times che parla di Salvini come l’uomo “più potente” del governo Conte.

È stato lo stesso Bannon a spiegare qual è l’obiettivo della sua rete populista in un’intervista di qualche tempo fa al Messaggero: “Spingeremo per formare un gruppo unico populista al Parlamento Europeo… Conta di più che i leader populisti, indipendentemente dai partiti, si incontrino prima dei vertici Ue per prendere posizioni comuni”.

Le contromosse della Merkel

Secondo alcuni retroscena di cui si parlava stamattina su Radio Radicale, proprio per arginare il rischio che dalle elezioni Ue 2019 esca fuori un parlamento a forte trazione populista e nazionalista, la cancelliera tedesca Angela Merkel starebbe riconsiderando una sua vecchia aspirazione: candidarsi in prima persona alla guida della Commissione.

Angela in realtà avrebbe già scelto il suo candidato alla guida dell’esecutivo europeo che secondo quanto scriveva Bloomberg il mese scorso è l’attuale capogruppo del Ppe a Strasburgo Manfred Weber. Per ufficializzare la candidatura o cambiare rotta c’è ancora tempo. Weber in ogni caso sarebbe stato scelto proprio in ottica anti populista perché considerato un possibile pontiere tra Bruxelles e i sovranisti europei.

Elezioni europee 2019: come si vota in Italia

Le elezioni del Parlamento europeo sono disciplinate dalla legislazione europea, che stabilisce innanzitutto il principio della rappresentanza proporzionale, e dalle norme nazionali dei diverse paesi che si occupano di stabilire il numero delle circoscrizioni e il sistema elettorale.

In Italia, che elegge in tutto 73 europarlamentari, si voterà per il rinnovo dell’Eurocamera il 25 maggio dalle 7 alle 23. La legge elettorale è di tipo proporzionale, con soglia di sbarramento al 4%, con la possibilità di esprimere le preferenze per i singoli candidati, nel numero massimo di tre.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin