E’ (quasi) il capodanno cinese. Ecco cosa non bisogna fare


capodanno cinese

Yu yuejun / Imaginechina 


Paperelle di neve fatte come buon auspicio dagli abitanti di Kaifeng nello Henan




Il 5 febbraio si celebra (anche in Italia) il capodanno cinese che segna la fine dell’anno del Cane e l’inizio di quello del Maiale. Ciò significa che per i nati sotto questo segno si prospetta tutto sommato una buona annata, almeno secondo l’oroscopo, per chi ci crede. Di sicuro lo fanno i cinesi che, soprattutto in occasione del Capodanno, hanno tutta una sere di divieti e di tabù culturali, di cose da non fare per evitare di aggiudicarsi un annata nefasta.

Eccone alcuni riportati dal China Daily e che potranno esservi utili nel caso abbiate in programma di festeggiare il capodanno con degli amici cinesi. O semplicemente in caso vogliate ingraziarvi la dea bendata.

  1. Mai farsi tagliare i capelli durante il primo mese lunare altrimenti la sfortuna ricadrà sugli zii materni
  2. Ci sono parole che non dovrebbero mai essere pronunciare durante le festività della fine dell’anno. Di solito sono quelle che associate alla “morte” o alla “fine, termine”. Se, per esempio,  finte di mangiare prima di chiunque altro, evitate di annunciare ad alta voce “Ho finito!”
  3. Nel primo giorno del capodanno cinese non bisogna in alcun caso prendere medicine. Il rischio è che ci si ammali per tutto l’anno. Meglio allora soffrire per un giorno.
  4. Per festeggiare con i genitori l’arrivo del nuovo anno una donna sposata dovrà attendere il giorno seguente. Fare loro visita nel primo giorno causerebbe difficoltà economiche per la famiglia.
  5. Vietato pulire i pavimenti o buttare via la spazzatura. Il rischio è quello di buttare fuori di casa anche la fortuna. Se rompete qualcosa, come un piatto, assicuratevi di dire ad alta voce 岁岁 平安 (suì suì píng ān, che significa “pace tutto l’anno”). Perché il carattere 岁 (suì, che significa “anno”) suona come 碎 (suì, rompere). Dicendo così, una situazione spiacevole può essere ribaltata e trasformata in una benedizione.
  6. Mai finire il pesce. Esiste un detto cinese 年年 有余 (nián nián yǒu yú) che significa “averne più che abbastanza ogni anno”. Il carattere 余 (yú, che significa “avanzato”) ha esattamente la stessa pronuncia di 鱼 (yú, che significa ” pesce”).  Quando la sera della vigilia mangerete un ottimo piatto di pesce ricordatevi di fare un sacrificio e di lasciarne un po’ per garantirvi prosperità e abbondanza nell’anno a venire

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin