Draghi: addio al «Qe» da gennaio, ma la Bce resterà accomodante



Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha ufficializzato in una conferenza tenuta ieri a Francoforte la fine entro dicembre del programma di acquisto di 2.600 miliardi di euro di debito – il «quantitative easing» (Qe)- che ha sollevato l’Eurozona dalla deflazione e ha dato un contributo decisivo alla ripresa dopo la grande crisi. Tuttavia, l’Eurotower ha recepito i segnali di rallentamento dell’economia dopo un 2017 in cui la crescita è stata, mediamente, più sostenuta di quanto previsto. E, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin