Dopo la sceneggiata della manina il condono resta a 100 mila euro



«Siamo una testuggine come governo, mi fa piacere che la Lega non voglia il condono: questo li rende degli amici ritrovati e ripartiamo» ha detto ieri Luigi Di Maio prima del prevertice con Conte e Salvini. E l’imperativo della testuggine si è fatto valere nel consiglio dei ministri: la Lega ha tenuto il condono a 100 mila euro (ne aveva chiesto uno a 500 mila), i Cinque Stelle hanno alzato la bandiera dell’onestà. Queste le misure: la dichiarazione integrativa varrà … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin