dopo i razzi da Gaza, attacco di Israele a 80 obiettivi di Hamas



Nella notte Israele ha pesantemente bombardato Gaza, da dove nella serata erano partiti piu’ di trenta razzi: l’esercito israeliano ha attaccato ottanta obiettivi militari e per ora non si ha notizie di vittime da nessun lato. “In risposta alle gravi azioni” palestinesi, si legge in una nota dell’esercito, “decine di caccia, elicotteri e aerei militari hanno condotto un attacco notturno in grande scala contro circa ottanta obiettivi” di Hamas.
    Nel mirino, anche un edificio di quattro piani che secondo l’esercito era “la nuova sede dei servizi di sicurezza di Hamas nel quartiere Daraj”, nella capitale della Striscia. Secondo Israele, l’edificio è proprietà di Hamas e prima dell’attacco “le truppe hanno chiesto più volte ai residenti di lasciare l’edificio”. 
    Qualche ora prima, nella serata, su Israele era caduta una pioggia di razzi, parte dei quali, una decina, era stata intercettata dal sistema di difesa missilistica Iron Dome. Nelle comunità israeliane, erano risuonate più volte le sirene antiaeree che avevano spinto migliaia di civili a trovare riparo nei rifugi, in particolare nella città di Sderot e nel Consiglio Regionale Shaar Hanegev. Secondo un portavoce, il servizio di emergenza Magen David Adom (la Stella Rossa di Davide) ha curato sette persone per attacchi di ansia, mentre altre due sono rimaste ferite mentre correvano ai ripari. Nel pomeriggio, durante le ormai consuete proteste del venerdì al confine tra Gaza e Israele, negli scontri che tra l’altro potrebbero mettere a repentaglio gli sforzi per una tregua, erano morti cinque palestinesi, secondo il ministero della Sanità a Gaza.  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin