Dimissioni Theresa May 7 giugno



Le dimissioni di Theresa May erano nell’aria. Dopo essere stata abbandonata da ministri e parlamentari Tory, che insieme al Labour party hanno bocciato le ultime mosse della premier per un’uscita soft di Londra dall’Ue, May ha annunciato oggi che si dimetterà il 7 giugno. Le dimissioni del primo ministro arriveranno quindi dopo la visita nel Regno Unito del presidente americano Donald Trump, prevista per giorno 3 giugno.

“Ho fatto del mio meglio per onorare i risultati del referendum” ma resterà sempre il “grande rammarico per “il fatto di non essere riuscita a portare a termine la Brexit” ha detto May secondo cui un’intesa per l’uscita dall’Ue: “Si può raggiungere solo se le parti sono disposte a trovare compromessi. Ho fatto il possibile per convincere i deputati a sostenere quell’accordo ma purtroppo non sono stata capace di farlo. Ho provato a farlo tre volte. Credo sia stato giusto perseverare”.

May, davanti al numero 10 di Downing Street, ha concluso in lacrime l’annuncio di dimissioni da leader dei Conservatori e da primo ministro: “Ho servito il Paese che amo”. Secondo la Bbc, ora May stabilirà un calendario che detti i tempi di nomina del suo successore sul quale graverà il difficile compito portare a termine l’uscita dall’Ue. Tra i papabili l’ex sindaco di Londra Boris Johnson che nelle scorse settimane si era detto pronto a prendere il posto della May non appena si fosse dimessa.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin