Diciotti, 41 dei migranti bloccati chiedono il risarcimento danni a Conte e Salvini


Presentato un ricorso d’urgenza al Tribunale Civile di Roma.

Migranti Diciotti chiedono risarcimento danni

Uno studio legale romano ha depositato presso il Tribunale Civile della Capitale un ricorso a nome di 41 profughi eritrei che erano tra i 177 che si trovavano sulla nave Diciotti quando ne è stato bloccato lo sbarco lo scorso agosto. La richiesta è di risarcimento danni per essere stati privati della libertà personale e, parlando in “soldoni”, chiedono una cifra tra i 42mila e i 71mila euro di risarcimento da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e del ministro dell’Interno Matteo Salvini, ritenuti responsabili del blocco allo sbarco.

I 41 profughi che hanno presentato il ricorso si sono allontanati dalle comunità cattoliche in cui erano stati accolti e si sono rifugiati presso il centro Babobab, dove, evidentemente, sono venuti a contatto con i legali che li stanno supportando in questa loro richiesta.

Intanto ieri la Procura della Repubblica di Catania ha chiesto l’archiviazione per Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Danilo Toninelli, che si sono dichiarati corresponsabili delle scelte di Salvini e ora spetta al Tribunale dei Ministri di Catania decidere se chiedere l’autorizzazione a procedere (come ha fatto con Salvini) oppure se archiviare. La decisione dovrà arrivare entro 90 giorni.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin