D&G, la gaffe razzista è mondiale



Perfino il governo di Pechino è dovuto intervenire sul polverone sollevato dagli spot di Dolce&Gabbana, dalle brutali risposte di Gabbana su Instagram e dalla clamorosa contestazione che è arrivata dalla Cina, a fronte di un atteggiamento a dir poco irriverente nei confronti dei propri clienti da parte di Dolce&Gabbana, il cui fatturato, circa 1,3 miliardi di euro nel 2017, dipenderebbe per un terzo proprio dal mercato cinese. LA STORIA SI PUÒ RIASSUMERE in questo modo: in vista di una mega … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin