Dema, Diem e gli altri, la mission impossibile della lista unica



Le europee sono lontane – a maggio – ma già tormentano le mai tranquille acque (basse) della sinistra radicale italiana. Forze e movimenti si preparano ai blocchi di un complicato risiko: unire le risorse, cioè i voti, per acciuffare la soglia del 4% che allo scorso giro, nel 2014, la lista L’Altra Europa con Tsipras centrò di misura, guadagnando tre eletti (che però poi divisero i destini a Bruxelles, ma questa sarebbe un’altra storia). L’obiettivo di una lista unitaria è … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin