Decreto Genova, maggioranza battuta. Per il M5s De Falco e Nugnes “hanno tradito”


Decreto Genova, maggioranza battuta. Per il M5s De Falco e Nugnes "hanno tradito"

 (Afp)


 Il ponte Morandi di Genova, una veduta dei tiranti 



“Quello che è successo in Commissione Lavori Pubblici non riguarda né il governo né la maggioranza, che è e resta solida. Riguarda solo due persone che hanno tradito l’impegno preso con i cittadini: Gregorio De Falco e Paola Nugnes. I lavori in commissione vanno avanti e in Aula correggeremo questa spiacevole stortura”. Lo annuncia il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato, Stefano Patuanelli, a margine dei lavori della Commissione.

In serata durante la discussione nelle commissioni Ambiente e Lavori pubblici del Senato sugli emendamenti al dl Urgenze, riguardante Genova, la sicurezza delle infrastrutture, il terremoto di Ischia e del Centro Italia, la maggioranza – secondo quanto hanno riferito fonti parlamentari – è andata sotto. È passato l’emendamento che “mira a evitare che si applichino le norme del condono del 1985 perché le sanatorie del 1994 e del 2003 pongono dei limiti molto più restrittivi rispetto a quello del 1985”. Il senatore pentastellato Gregorio De Falco (uno dei “dissidenti” del M5s sul decreto sicurezza), secondo quanto aveva appreso l’Agi e ora confermato da Patuanelli, ha votato con l’opposizione. 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin