Dal centro Boeri a Norcia a Casa Ancarano, è tutta un’inchiesta



Un terremoto cambia sempre il volto del luogo che travolge. Un po’ perché distrugge quello che c’era e un po’ perché, dopo, si ricostruisce e niente sarà più «com’era e dov’era». Sull’Appennino funestato dalle scosse del 2016 e del 2017 la ricostruzione delle case non è mai cominciata davvero – nemmeno il 10% dei cantieri necessari è stato aperto -, ma il cratere è tutto un fiorire di centri commerciali, strutture per negozi e servizi, villaggi per botteghe e ristoranti, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin