Da Macron 25 miliardi di tagli alle tasse, ma il deficit vola



Una grande prova di equilibrismo, per aumentare un po’ il potere d’acquisto: è l’alchimia della finanziaria francese per il 2019, presentata ieri dal governo. Sulla carta, arrivano 6 miliardi alle famiglie (tra taglio alla tassa sulla casa, diminuzione di contributi su salari e straordinari), ma soprattutto 18,8 miliardi per le imprese (stabilizzazione dei vantaggi fiscali del vecchio credito di imposta per l’innovazione e l’occupazione oltre a sgravi di contributi). La filosofia di fondo è quella del «macronismo»: fare in modo … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin