CSM | David Ermini | Vice Presidente


“Ho già chiesto la sospensione dal Partito Democratico perché ritengo che quando si assume un incarico istituzionale si deve avere la possibilità di essere liberi”


L’elezione di David Ermini, deputato del Partito Democratico per due legislature, quale Vice Presidente del CSM non piace affatto al Movimento 5 Stelle. Dopo la reazione immediata da parte del ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio, ecco la reazione di Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia: “I magistrati del Csm – dichiara – hanno deciso di affidare la vice presidenza del loro organo di autonomia ad un esponente di primo piano del Pd, unico politico eletto in questa legislatura tra i laici del Csm. Da deputato mi sono sempre battuto affinché il Parlamento individuasse membri laici non esposti politicamente. Prendo atto che all’interno del Csm, c’è una parte maggioritaria di magistrati che ha deciso di fare politica!”.

CSM | Ermini nuovo Vice Presidente

È l’ex deputato del Partito Democratico David Ermini, avvocato penalista, il nuovo vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, eletto stamattina con 13 voti durante la seduta straordinaria del Plenum del CSM a Palazzo Marescialli, in presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L’alleanza di governo Lega-M5S non è riuscita a trovare un accordo e proporre un candidato in grado di convincere tutti e dopo due votazioni andate a vuoto, alla terza ha trionfato il nome di Ermini, eletto con 13 voti. Il professore Alberto Maria Benedetti, candidato del Movimento 5 Stelle, si è invece fermato a 11 voti.

David Ermini, 59 anni, resterà in carica per i prossimi 4 anni e fin dal momento della sua elezione ha voluto slegarsi dal Partito Democratico per cui è stato deputato per due legislature:

Ho già chiesto la sospensione dal Partito Democratico perché ritengo che quando si assume un incarico istituzionale si deve avere la possibilità di essere liberi. Ognuno di noi quando arriva qui deve dismettere la casacca che aveva e rispondere solo alla legge e alla Costituzione, così sarà per me.

Questo non è bastato a placare l’ira di Luigi Di Maio, che aveva puntato tutto sul candidato M5S Alberto Maria Benedetti, così da avere tra i vertici del CSM una figura più vicina all’attuale esecutivo. Il vicepremier è subito corso a sfogarsi su Facebook, accusando subito il neoeletto vicepresidente del CSM di non essere imparziale:

È incredibile! Avete letto? Questo renzianissimo deputato fiorentino del Pd è appena stato eletto presidente di fatto del Consiglio Superiore della Magistratura. Lo hanno votato magistrati di ruolo e membri espressi dal Parlamento. Ma dov’è l’indipendenza? E avevano pure il coraggio di accusare noi per Foa che non ha mai militato in nessun partito. È incredibile. Ermini è stato eletto a marzo, si è fatto 5 anni in parlamento con il Pd lottando contro le intercettazioni: la riforma che abbiamo bloccato era proprio la sua. Ora lo fanno pure presidente. Il Sistema è vivo e lotta contro di noi.

Non era proprio Luigi Di Maio quello che, appena pochi giorni fa, chiamava tutti i politici al rispetto della Magistratura e delle sue decisioni?

È incredibile! Avete letto? Questo renzianissimo deputato fiorentino del Pd è appena stato eletto presidente di fatto…

Posted by Luigi Di Maio on Thursday, September 27, 2018

Foto | Quirinale




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin