Cronaca visionaria di una città brutalizzata: il viaggio di Iain Sinclair



L’impresa dello psicogeografo inglese Iain Sinclair, duramente provato dalla fatica di esplorare a piedi il brutale paesaggio urbano attorno alla M25 – il raccordo anulare che circonda Londra come un cappio soffocante, dieci corsie, duecento chilometri – era stata già rapsodicamente raccontata da Peter Ackroyd (famoso biografo di gente illustre) con impulsive digressioni, scorci, ripensamenti imprevisti in London Orbital (del 2002), dove la città veniva rappresentata come un essere vivente, provvisto della audacia e dello slancio di un giovane, le … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin