costo, lancio in Italia, contenuti


Tutte le novità di Disney+ che tra fine 2019 e inizio 2020 dovrebbe arrivare anche in Italia: una piattaforma con il mondo Marvel e i cartoon Disney

Disney ha finalmente svelato i piani per il lancio della propria piattaforma di streaming che, come anticipato, avrà contenuti provenienti dai suoi marchi: Disney, con tutti i film e cartoni animati, Star Wars, tra nuove serie e la saga in arrivo nel giro di pochi mesi, Marvel, con nuove serie e i vecchi film, National Geogprahic e i suoi documentari, Pixar tra nuove e vecchie serie e 20th Fox con l’esclusiva streaming de I Simpson.

Il lancio di Disney+ è previsto per il prossimo 12 novembre, ma quella data sarà soltanto per gli Stati Uniti, l’espansione internazionale arriverà nel giro di due anni hanno promesso i vertici della casa di Topolino e a quel punto sarà interessante capire come si adegueranno le varie piattaforme, soprattutto se manterrà gli accordi anche con altre piattaforme, magari tenendo i passaggi pay e in chiaro per i propri prodotti oltre lo streaming a seconda dei mercati. Il lancio in Europa occidentale è previsto tra fine 2019 e inizio 2020 (quindi l’Italia dovrebbe essere inclusa in questa fascia), gli ultimi a fine 2020 saranno il Sud America e l’Europa dell’est con Disney che dovrebbe riprendere i diritti dei propri prodotti in streaming, prodotti adatti alla piattaforma.

Disney+ (che ha già un sito italiano dove è possibile lasciare la propria mail disneyplus.com/it) costerà 6.99 $ al mese ma avrà anche una formula annuale da 69.99$ che permette di risparmiare oltre un dollaro al mese. Sarà una piattaforma adatta a tutta la famiglia, con i più piccoli che potranno comodamente accedere ai grandi classici dell’animazione e non solo, rivedere i film di supereroi con i genitori o appassionarsi alle nuove storie per tutta la famiglia. Sicuramente non ci saranno contenuti non adatti agli under 14.

Questa è la filosofia della piattaforma e del gruppo che userà altri canali, come Hulu, per veicolare in streaming i contenuti per “adulti” (e non parliamo del porn0). L’offerta combinata Disney+ – Hulu – ESPN permette di accontentare tutti i gusti con l’obiettivo magari di integrarsi in Apple Tv+ e ampliare ulteriormente l’offerta. In chiave anti-Netflix, questo appare evidente, la piattaforma ha di fatto creato il mercato concorrenziale dei contenuti in streaming e nel giro dei prossimi due anni si ritroverà a dover fronteggiare la concorrenza di chi questi contenuti un tempo li produceva soltanto e ora li distribuisce direttamente al consumatore.

Disney+ i contenuti

Al momento del lancio USA il 12 novembre

l’offerta vedrà l’arrivo di 7500 episodi di serie in onda, 25 nuove serie, 10 film originali e speciali; 400 film d’archivio e 100 film appena rilasciati secondo quanto spiegato da Agnes Chu vice presidente dei contenuti Disney+. Dei 7500 episodi gran parte sono le 30 stagioni de I Simpson che avranno in esclusiva streaming.

Nel proprio quinto anno di vita, Disney+ si aspetta di lanciare 50 nuove produzioni originali. Nel 2020 spenderà 1 miliardo in contenuti originali.

Si potranno vedere in streaming solo su Disney+ film come Dumbo, Aladdin, Star Wars Episodio IX, Avengers: Endgame per parlare delle cose più recenti, senza considerare tutto l’archivio del passato.

Al momento del lancio oltre a I Simpson, ai film Marvel e ai documentari NatGeo ci saranno anche titolo 20th Fox come la serie Malcolm.

Al momento del lancio il 12 novembre negli USA ci saranno come produzioni originali:

  • High School Musical: The Musical: The Series – prodotto in 10 episodi racconta, con canzoni originali e nuove versioni delle passate dei film, la storia di un gruppo di ragazzi che decide di allestire uno spettacolo di High School Music;
  • The Mandalorian: prima serie live-action di Star Wars prodotta da Jon Favreau con Pedro Pascal, Giancarlo Esposito e Nick Nolte. Ambientata dopo la caduta dell’Impero e prima dell’ascesa del primo ordine, segue le avventure di un pistolero solitario;
  • Forky Asks a Question: prodotto per bambini con al centro il personaggio di Forky di Toy Story 4;
  • Lilli e il Vagabondo: film live action del classico d’animazione

Nel giro dei primi due anni dovrebbero arrivare Diary of a Female President su una bambina di 12 anni cubano-americana che sarà la futura presidente degli Stati Uniti; The Falcon and the Winter Soldier con Anthony Mackie e Sebastian Stan che riprenderanno i loro ruoli; Loki con Tom Hiddleston; una serie su Cassian Andor di Star Wars, prequel di Rogue One con Diego Luna; WandaVision con Elizabeth Olsen e Paul Bettany che riprenderanno i loro ruoli del mondo Marvel.

Ci saranno poi altre produzioni animate come Marvel What If? o una nuova stagione di The Clone Wars e alcuni documentari e programmi speciali da quello che permette a una famiglia di cucinare per i parchi Disney a un documentario su un gruppo di persone che con esperti di Broadway rifanno lo spettacolo fatto al liceo fino a documentari Marvel.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin