Cosimo Errico carbonizzato a Bergamo


Il docente insegnava biotecnologia all’Istituto Natta. Sul corpo presenti ferite di arma da taglio

cadavere professore carbonizzato bergamo

Il cadavere carbonizzato di un professore di scuola superiore è stato trovato a Entratico, in provincia di Bergamo, ieri notte. A fare la scoperta sarebbe stato il figlio dell’uomo. Sul posto, nella cascina didattica che il professore di 58 anni gestiva, al confine con Borgo Terzo, sono poi arrivati il medico legale e i carabinieri che hanno avviato le indagini.

Dopo le prime ipotesi di un tragico incidente, si era pensato a una folgorazione causata da un corto circuito visto che nella cascina era saltata la luce, gli investigatori ora propendono per l’omicidio. Sul corpo carbonizzato del professore sono state trovate ferite compatibili con un’arma da taglio. Il docente potrebbe essere stato ucciso a coltellate e poi il suo corpo dato alle fiamme.

L’uomo, Cosimo Errico, era uscito da casa sua, a Bergamo, ieri sera per recarsi alla cascina didattica che aveva bisogno di una sistemata. Nella “cascina dei Fiori” Errico, prof di biotecnologia all’Istituto Natta, organizzava diverse attività per bambini. La moglie non vedendolo rincasare aveva allertato il figlio che verso l’una si sarebbe recato nella struttura scoprendo il cadavere carbonizzato del padre.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin