«Così nostro figlio Alessandro ha riavuto il suo sorriso “scucito” »


I ricordi sono una forma di nostalgia e la nostra storia fatta anche di questo: rimpianto, per non aver potuto vivere le gioie della gravidanza a pieno, e malinconia per tutte quelle emozioni, uniche, che solo un sorriso scucito come quello di Alessandro riuscito a ricucire. La nostra storia inizia qui. A parlare Marta, la mamma di Alessandro (i nomi sono di fantasia) . Labioschisi e palatoschisi sono due malformazioni delle labbra e del palato, che possono essere curate. Alessandro ci riuscito grazie a Fondazione Operation Smile Italia Onlus che fa parte di un’organizzazione medica internazionale impegnata fin dal 1982 a curare gratuitamente bambini nati con malformazioni come la labiopalatoschisi, realizzando ogni anno decine di missioni mediche nel mondo e curando centinaia di migliaia di bambini. Per continuare a garantire cure ai bambini nati con malformazioni cranio-maxillo-facciali in Italia e all’estero la Fondazione ha lanciato la campagna Sms Solidale Dona una vita di Sorrisi al numero solidale 45586 , attiva fino al 27 aprile.

Le Smile House a Roma e a Milano

La Fondazione sostiene i programmi sanitari e le missioni mediche all’estero, e ha avviato e coordina in Italia due centri di cura multispecialistici per il trattamento delle patologie congenite cranio-maxillo-facciali – le Smile House di Milano e di Roma – garantendo ai pazienti e alle loro famiglie importanti servizi quali lo screening prenatale, l’assistenza alla nascita, cure pre-chirurgiche e chirurgiche, consulenza nell’allattamento, trattamenti ortodontici, assistenza logopedica e psicologica. La famiglia di Alessandro entrata in contatto proprio con la Fondazione Operation Smile Italia Onlus e l’equipe del Dott. Domenico Scopelliti della Smile House di Roma, e con altre famiglie nella nostra stessa situazione. qui che incontro bambini splendidi, sorridenti e felici, conosco altre mamme come me e incrocio lungo il cammino nuove persone che mi aiutano ad abbattere le barriere alzate dalla mia paura — racconta Marta — . I miei eroi in carne ed ossa adesso sono la ginecologa che vedo ogni 15 giorni per l’ecografia di controllo e il dottor Domenico Scopelliti con lo staff della Fondazione Operation Smile Italia Onlus: persone uniche che con gesti spontanei e grande professionalit donano fiducia e speranza a me e ai miei cari, persone che entrano subito a far parte della mia famiglia. Eravamo persi e ci hanno preso per mano mostrandoci i capolavori disegnati sui volti di tanti piccoli pazienti, rispettando la nostra solitudine e alleviando le nostre paure.

Oggi Alessandro ride e ci ha aiutato a vedere il lato positivo delle cose

Alessandro nasce in primavera e per tutti noi un nuovo inizio. Il palato sano, quindi assieme ad Operation Smile ci prepariamo per la chirurgia del labbro. Loro ci mettono professionalit, cura, dedizione; noi ci mettiamo fiducia e speranza. L’intervento va per il meglio. Oggi Alessandro ride sempre e io penso che lui non sa neppure di averla superata quella difficolt. Alessandro forte, vince senza sapere di farlo, vive. E il suo sorriso scucito riuscito a legare la nostra famiglia come mai prima d’ora. Senza saperlo nostro figlio ha scritto una storia dalla trama difficile, ma a lieto fine. Ci ha aiutato a vedere sempre il lato positivo delle cose ed insegnato ad affrontare paure enormi, come quella per un bambino di pochi mesi che entra in sala operatoria, con il sorriso su quelle stesse labbra da curare. Ogni 3 minuti nel mondo nasce un bambino che, a causa di malformazioni al volto come la labiopalatoschisi, pu avere problemi di linguaggio, di alimentazione e, nei casi complessi, anche di respirazione. Garantire a questi piccoli pazienti le cure di cui hanno bisogno, spesso lunghe e complesse, possibile, ma necessario il coinvolgimento di diversi specialisti. La Fondazione Operation Smile Italia Onlus, grazie all’impegno di medici ed operatori sanitari volontari, attiva da quasi 20 anni nel trattamento di patologie congenite cranio-maxillo-facciali per ricostruire, fisicamente e psicologicamente, il sorriso di sempre pi bambini.

A met giugno, missione internazionale in Malawi

Nel mondo un neonato ogni mille nasce con la labiopalatoschisi, mentre in Italia si registrano ogni anno circa 600 nuovi casi di queste patologie. In particolare, nel nostro Paese, un bambino su 800 circa viene alla luce affetto da labiopalatoschisi. Nei Centri Smile House di Roma e Milano nel corso degli ultimi 18 mesi sono state visitate oltre 5mila persone, effettuate oltre 9mila consulenze multidisciplinari e operati oltre 300 pazienti. Numeri che spingono la Fondazione Operation Smile Italia Onlus ad intensificare le attivit, al fine di curare, anche grazie al supporto di contributi solidali, un numero sempre maggiore di bambini sia in Italia che all’estero. Tra i Paesi sostenuti da Operation Smile in Africa, c’ anche il Malawi, che sar meta a giugno di quest’anno, di una missione internazionale finalizzata a curare il maggior numero possibile di bambini e adulti colpiti da queste patologie. In Malawi, infatti, si stima la presenza di quasi 2.500 persone affette da palatoschisi, labiopalatoschisi o labioschisi, cui si aggiungono ogni anno 700 nuovi casi; numeri che il sistema sanitario locale non riesce a fronteggiare, avendo a disposizione appena 4 chirurghi locali in grado di gestire queste patologie. Negli ultimi sei anni, in questo Paese Operation Smile ha garantito cure chirurgiche ad oltre 900 persone, ma c’ ancora molto da fare. La campagna sms solidale “Dona una vita di Sorrisi” ha proprio l’obiettivo di aiutare la Fondazione a curare e a migliorare la vita di un numero sempre maggiore di persone, in particolare in Italia ed in Africa: #unsorrisoallavolta.

13 aprile 2019 (modifica il 13 aprile 2019 | 16:58)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin