Cosa hanno cercato gli italiani su Google nel 2018


google ricerche 2018



Quali sono stati i dubbi e le domande che gli italiani hanno maggiormente rivolto a Google negli ultimi dodici mesi? Il gigante di Mountain View ha pubblicato i dati relativi al 2018, categoria per categoria, svelando quali sono stati i fatti, gli eventi, i personaggi che hanno fatto tendenza nelle nostre ricerche.

Le parole più cliccate

I mondiali di calcio, nonostante l’assenza della Nazionale azzurra, e il passaggio di Cristiano Ronaldo dal Real Madrid alla Juventus, hanno rappresentato mosso grande curiosità tra gli italiani che hanno digitato compulsivamente queste parole durante il mese di giugno e di luglio. Ma anche la politica, con le elezioni del 4 marzo e la formazione del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte, ha avuto un ruolo fondamentale in questa classifica. Così come non potevano mancare le ricerche dei profili di coloro che durante l’anno ci hanno lasciato: da Fabrizio Frizzi ad Avicii, da Sergio Marchionne a Davide Astori. Resistono, anche nel 2018, la grande tradizione del Festival di Sanremo e la nuova edizione, sempre ricca di polemiche, del Grande Fratello.

Come si fa…

Quella dei cosiddetti tutorial è sempre una categoria assai particolare e divertente da leggere. Google, da sempre, rappresenta la soluzione più affidabile e immediata quando si deve imparare a fare qualcosa di nuovo in poco tempo. E anche quest’anno le sorprese non sono mancate. Seguendo i risultati forniti dal motore di ricerca, nel 2018 abbiamo imparato a fare un back up dei nostri dati ma anche saporitissimi pancake; siamo diventati maestri nel immortalare gli schermi con screenshot perfetti ma, contemporaneamente, abbiamo appreso che cosa fosse, e come non si usa, lo slime. E poi, i grandi classici: dal pesto alla maionese passando per le zucchine (in tutti i modi), le tesine, il caramello e la salsa di pomodoro.

Cosa significa

Anche nel 2018, Google si è sostituito alle enciclopedie fornendo i significati più disparati di parole portate in auge dall’attualità. Dall’impeachment, associato ai nomi di Mattarella e Trump, a LOL, sempre più diffuso nelle chat di whatsapp o sulle bacheche di Facebook. Dalla Brexit e la diatriba tra Londra e Bruxelles alla Cherofobia raccontata in musica durante la dodicesima edizione di X Factor. Completano la lista parole come sessista, ipovedente, scopofobia e il ricorrente ministro senza portafoglio.

I grandi perché del 2018

Da sempre l’uomo è stato influenzato da alcune domande che hanno determinato la sua storia e la sua evoluzione. Altre volte invece si tratta di quesiti molto più banali. Molti italiani, ad esempio, si sono chiesti perché festeggiamo le donne proprio l’8 marzo e non un’altra data, o perché il 15 agosto si chiama propro ferragosto e non in un’altra maniera. Ci sono poi quelli che hanno cercato delucidazioni sull’allontanamento di Asia Argento da X Factor o i motivi per cui i datteri di mare sono stati banditi dalle nostre tavole. Infine, bisogna dirlo, esistono alcune domande a cui neanche Google sa rispondere in toto: cos’è successo, per davvero, tra Fedez e J Ax? Ilary Blasi ha la parrucca? Perché Nina Moric non può vedere suo figlio?

Ricette e viaggi

Dai risultati emerge che gli italiani hanno ancora bisogno di internet per sapere come si fa una pasta alla carbonara o una pastiera napoletana, un tiramisù o il cous cous, la sangria o il sex on the beach, i passatelli o la colomba pasquale. Almeno su alcuni di questi ci tocca stendere un velo pietoso. Nel capitolo viaggi, invece, non sorprende di trovare luoghi come la Sardegna, la Sicilia, il Salento e la Toscana tra le mete italiane; Zanzibar, la Grecia, l’Albania (il direttore ha qualche consiglio in merito) e la Corsica tra quelle straniere.

Eventi e biglietti

Tra gli eventi che hanno segnato quest’ultimo anno hanno un posto di rilievo nelle ricerche su Google i fatti relativi al Ponte Morandi, alle elezioni, ai mondiali e alla festa della mamma. Ma spazio anche ad appuntamenti più sporadici come l’eclissi del 27 luglio e le Olimpiadi Invernali. Gli artisti, invece, che hanno attirato più interesse sono stati Eminem, Ed Sheeran e Vasco Rossi. Con Luka Modric, Nadia Toffa e Meghan Markle a conquistare le attenzioni tra i cosiddetti VIP. Ma grandi soddisfazioni sono arrivate anche da chi ha cercato informazioni relative ai biglietti per Vinitaly, per Euroflora e per il Salone del Mobile. Il calcio, con la sfida Champions tra Roma e Barcellona su tutte, e la Lotteria Italia rimangono anche nel 2018 delle vere certezze.

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin